Il web marketing cambia sempre.

I risultati delle ricerche su Google mostreranno sempre più contenuti locali, al di là del dominio. In pratica se usi Google.it, ma ti trovi a Londra, non dovrai passare a Google.co.uk. Gmail e YouTube già funzionano così.

Secondo Google una ricerca su cinque è legata alla posizione geografica e quindi si è adeguata con questa novità per offrire informazioni sempre più accurate. Le SERP saranno più rilevanti in base al Paese e il “country service” – Giappone, Australia, USA, ecc. – sarà sempre quello corrispondente alla posizione geografica in cui ti trovi.

Se sei italiano ed usi Google.it, viaggiando all’estero vedrai i risultati rilevanti per il luogo in cui ti trovi. E la novità riguarderà desktop, mobile, Google per iOS e Google Maps. Il paese verrà indicato in basso alla pagina, a sinistra, anche se potrai comunque modificare l’area geografica in impostazioni di ricerca.

Una rivoluzione per i servizi di posizionamento, soprattutto quelli internazionali.

Gianfrancesco Nigri | Digital Projects Specialist 

About the Author Gianfrancesco Nigri

Digital Projects Specialist